Dispositivi di Protezione per le Vie Respiratorie

Dispositivi di Protezione per le Vie Respiratorie

I dispositivi di protezione delle vie respiratorie, conosciuti in ambito tecnico anche come “Apparecchi di Protezione delle Vie Respiratorie” (APVR), sono dispositivi di protezione individuale (DPI) necessari nei luoghi di lavoro o negli ambienti in cui sostanze nocive possono contaminare l'aria sotto forma di polvere, gas, liquido o fumi. La protezione respiratoria può quindi essere essenziale per migliorare la sicurezza dei lavoratori e i relativi dispositivi sono disponibili in un’ampia varietà di forme, ad esempio maschere chirurgiche, maschere antipolvere, maschere monouso, maschere FFP2 e respiratori a pieno facciale.

Esempi di protezione respiratoria

 Gli AVPR sono acquistabili in due forme principali: come dispositivi di filtraggio (respiratore) o come apparecchi di respirazione alimentati ad aria.

  • Dispositivi di filtraggio - i respiratori antiparticolato possono rimuovere i contaminanti dall'aria e sono spesso disponibili sotto forma di maschere facciali con un filtro rimovibile. Le maschere possono essere o semimaschere o a pieno facciale a seconda del livello di protezione richiesto e in base alla necessità o meno di avere un fattore di protezione anche per gli occhi.
  • Apparecchio di respirazione - i respiratori ad aria richiedono una fornitura di aria respirabile, ad esempio tramite un cilindro pneumatico. Sono progettati per garantire che il lavoratore riceva aria pulita in un ambiente potenzialmente contaminato.

Quando indossare i dispositivi di protezione respiratoria?

Se la sicurezza dei lavoratori è compromessa da pericoli che possono colpire la respirazione, può allora essere necessario un dispositivo di protezione delle vie respiratorie (DPVR). Gli ambiti principali in cui possono essere utilizzati i DPVR includono la sanità, la produzione industriale, le attività di tipo chimico e di laboratorio, nonché spazi ristretti in cui i livelli di ossigeno sono bassi. Il test di tenuta devono assolutamente essere eseguiti prima dell'uso del DPVR in questione per garantire che l'attrezzatura di protezione scelta sia adatta e adeguata sia per l'utilizzatore che per l'ambiente.