5 errori comuni che commettono i saldatori principianti

Di seguito sono elencati gli errori più comuni nella saldatura, soprattutto fra i saldatori alle prime armi:

Errore #1

Scelta della corrente sbagliata, o maggiore del necessario o minore del necessario. Se un saldatore alle prime armi salda ad alte correnti, molto probabilmente si scotterà attraverso il metallo. Se lavora a basse correnti, molto spesso accade che gli elettrodi si attacchino.

Errore #2

Movimento degli elettrodi troppo veloce. Molto spesso, questo errore si verifica proprio a causa dell'inesperienza del saldatore e della sua paura di bruciare la parte. Questo comporta che la parte non avrà saldature di alta qualità, né  il rinforzo necessario.

Errore #3

Saldatura senza interruzioni. Questo errore si verifica anche a causa dell'inesperienza e porta a bruciare il metallo.

Errore #4

Saldatura con uno spazio vuoto troppo piccolo. Le parti per la saldatura sono assemblate con un piccolo spazio per compensare l'espansione termica. L'assenza di uno spazio vuoto può portare alla deformazione della parte durante la saldatura e persino alla sua distruzione. Tuttavia, anche un grande divario non è la migliore via d'uscita, poiché il consumo di materiali di saldatura aumenta in modo significativo.

Errore #5

Filtro selezionato in modo errato sulla maschera di saldatura. 

Lo scopo del filtro è proteggere gli occhi dalle radiazioni ultraviolette.

Diversi metodi di saldatura hanno impatti diversi:

  • saldatura ad arco manuale - impatto minimo;
  • CO2 semiautomatica - grande impatto;
  • argon-arc - un impatto molto grande.

Pertanto, è necessario selezionare il numero di filtri appropriato. La soluzione migliore è una maschera con oscuramento automatico in base alla potenza di radiazione. È inoltre necessario prestare attenzione alla velocità di risposta del filtro: più breve è il tempo di risposta, meglio è.