Principali tipi di saldatura

Principali tipi di saldatura

La saldatura a corrente elettrica è suddivisa in 2 classi principali: indisposta e ad arco.

La saldatura senza arco è più spesso chiamata saldatura a resistenza. Nella saldatura a contatto, gli elettrodi che forniscono corrente vengono applicati direttamente al metallo da saldare. Una breve ma potentissima scarica di corrente (migliaia di ampere) viene alimentata attraverso il metallo posto tra gli elettrodi portati in alto. In questo caso la fusione si ottiene solo tra gli elettrodi applicati. Se gli elettrodi si trovano direttamente uno di fronte all'altro, viene individuato il giunto saldato. Sebbene la saldatura a punti non sia l'unico tipo di saldatura a contatto, è la più comune. Pertanto, i concetti di "saldatura a punti" e "saldatura a contatto" sono spesso usati come sinonimi. La tensione di saldatura a punti è una questione di volt. Pertanto, la saldatura a resistenza viene utilizzata principalmente per il fissaggio di lamiere sottili. Ad esempio, nell'industria automobilistica.

Nella costruzione, la saldatura ad arco è diventata molto più diffusa. Nella saldatura ad arco elettrico, c'è un piccolo spazio tra la sorgente di corrente (elettrodo) e il metallo da saldare, che viene riempito con un arco elettrico. È un errore presumere che si tratti di un traferro. Questo è uno spazio vuoto di gas ionizzato che conduce corrente. La saldatura ad arco, come la immaginiamo oggi, è impossibile senza gas. È solo che il gas può essere fornito da una bombola separata, oppure può formarsi a causa della combustione del rivestimento dell'elettrodo.


Le più comuni nella costruzione sono le seguenti tecnologie:

  • MMA (nella classificazione domestica - saldatura ad arco manuale o RDS)
  • TIG (arco di argon)
  • MIG-MAG (semiautomatico, a filo).

MMA

La popolarità di questo tipo di saldatura è predeterminata dall'assenza della necessità di portare con sé una bombola del gas. Il rivestimento dell'elettrodo è la nuvola di gas "congelata". Non appena l'elettrodo tocca il metallo e la corrente di cortocircuito risultante scioglie il metallo dell'elettrodo, anche il rivestimento attorno ad esso si scioglierà. La nuvola di gas risultante fornirà un mezzo ionizzato conduttivo per l'arco e proteggerà il metallo fuso dall'accesso all'ossigeno.

Gli elettrodi sono selezionati in base al tipo di metallo e diametro. Il tipo di metallo è importante, perché durante il funzionamento, il metallo dell'asta dell'elettrodo scorre goccia a goccia nel metallo da saldare e si fonde con esso. Per una connessione forte, il metallo dell'asta dell'elettrodo e il metallo da saldare devono essere identici. La confezione degli elettrodi indica sempre per quali metalli sono adatti questi elettrodi.

Dopo aver deciso il tipo di elettrodo, è necessario stabilire lo spessore. Domanda da principiante: perché abbiamo bisogno di elettrodi di diverso diametro? Tutto è semplice. Più spesso è l'elettrodo, maggiore è la corrente che può fonderlo. Lo stesso con i bordi del metallo saldato. Pertanto, lo spessore dell'elettrodo viene selezionato in base allo spessore del metallo da saldare.

La tecnologia MMA consente di lavorare con i metalli più comuni, ad eccezione dell'alluminio e delle leghe a base di esso. Sebbene in teoria ciò sia possibile con la presenza di un assistente, se è assicurato che le superfici di alluminio pulite non abbiano il tempo di essere ricoperte con una pellicola prima della fusione. Ma è più corretto, ovviamente, utilizzare semplicemente le tecnologie di saldatura adatte a questo.

TIG

I consumatori della saldatura TIG sono interamente professionisti e utenti avanzati, e quasi senza eccezioni nella direzione non costruttiva. TIG fornisce cuciture più accurate, ma è di gran lunga inferiore al MMA in termini di prestazioni e facilità d'uso.

Ad esempio, molti "dilettanti", avendo affinato le loro abilità su macchine MMA, sono frustrati dai fallimenti alla loro prima esperienza con TIG. Si scopre che, a differenza dell'MMA, non è facile avviare un arco con una macchina TIG, a meno che non sia dotata di un dispositivo come uno oscillatore. (E quasi tutti i dispositivi 2 in 1 non sono equipaggiati, ovviamente). Il saldatore colpisce con un elettrodo di tungsteno: c'è una scintilla, ma l'arco non può essere sollevato. Ma qui un saldatore esperto mette un pezzo di carbone sotto l'elettrodo e l'arco è andato senza problemi. Non è un caso che nelle vendite dei negozi al dettaglio, i dispositivi TIG specializzati raramente superino una quota dell'1%.

Una menzione speciale nella saldatura TIG meritano dispositivi con la possibilità di passare alla corrente di saldatura AC, i cosiddetti. AC/DC. Questi dispositivi sono l'attrezzatura principale per la saldatura dell'alluminio. Sono loro che costituiscono principalmente questo 1% di TIG nelle vendite al dettaglio di apparecchiature di saldatura.

MIG-MAG

La saldatura a filo semiautomatica viene utilizzata principalmente per la saldatura di lamiere. Pertanto, tradizionalmente il suo scopo principale è la riparazione della carrozzeria, nonché la costruzione di strutture in lamiera nera. L'uso del filo invece degli elettrodi sostituibili migliora notevolmente la produttività. Le bobine con una capacità di 1 e 5 kg vengono utilizzate su dispositivi domestici e 5 o 15 kg su quelli professionali.

 

Il filo può essere utilizzato sia ordinario (senza rivestimento) che rivestito (cosiddetto flux-coated). Nel primo caso è obbligatorio l'uso di una bombola del gas (modalità GAS). Nella seconda non è richiesta una bombola (NO GAS). Nonostante sia più conveniente lavorare senza cilindro, il filo non rivestito ha un ampio margine nelle vendite. Il motivo è semplice: è molto più economico del flusso. Inoltre, molti professionisti ritengono che la precisione delle cuciture nell'ambiente del gas dal cilindro sia maggiore.

Nonostante questo tipo di saldatura appartenga anche alla saldatura ad arco elettrico, il principio del dispositivo di MIG-MAG è fondamentalmente diverso dai principi di MMA e TIG. In MMA e TIG è importante mantenere stabile la corrente nonostante le fluttuazioni degli elettrodi, in MIG-MAG è importante mantenere stabile la tensione dell'arco. E la forza della corrente di saldatura nelle macchine MIG-MAG è un indicatore condizionale (sebbene, secondo l'abitudine sviluppata in MMA, la maggior parte si concentri su di esso). La corrente di saldatura in MIG-MAG dipenderà dall'impostazione della tensione, dal diametro del filo utilizzato, dal gas utilizzato e dalla velocità di avanzamento del filo. Quindi non funzionerà per realizzare una macchina semiautomatica MIG-MAG da una macchina MMA collegando un'unità trainafilo e una torcia.